it-it

  Palazzo Ajutamicristo

palazzo ajutamicristo rosso

Palermo è una città intima e segreta che nasconde molte delle sue bellezze. Passeggiando nel suo centro storico fatto di contrasti, ci si imbatte in palazzi decadenti e fatiscenti accanto ad altri bellissimi e sfarzosi.
Per capire realmente ciò che da quelle splendide facciate si può solo immaginare bisogna entrare: sarete ricevuti dai padroni di casa, i figli dei "Gattopardi" oggi aristocratici e moderni imprenditori al tempo stesso.

Cenni storici

Il Palazzo prende il nome da Guglielmo Ajutamicristo, banchiere di origine pisana, che lo fece costruire per la sua famiglia tra il 1495 e il 1501.
Affidò l'opera al celebre architetto Matteo Carnilivari (già autore del Palazzo Abatellis) ma, a causa dell'eccessiva spesa, il palazzo venne realizzato solo in parte, modificando i grandiosi piani stabiliti all'inizio.

Nel 1500 ospitò la regina Giovanna, moglie del re Don Ferrante di Napoli; nel 1535 vi soggiornò l'imperatore Carlo V, non potendo alloggiare nel Palazzo Reale non adatto alla sua magnificenza; nel 1544 vi dimorò Muley Hassan, re di Tunisi, poco prima di essere accecato da suo figlio Ajaja; nel 1576 vi fu ricevuto Don Giovanni d'Austria, fratello del re Filippo II.

Nel 1588 Margherita Ajutamicristo concesse il palazzo a Francesco Moncada, primo principe di Paternò, per il canone di 390 onze annuali, concessione che ben presto si tramutò in proprietà.

Nell'800 i Moncada vendono il Palazzo alle famiglie Calefati di Canalotti e Tasca d'Almerita; a tutt'oggi la famiglia Calefati detiene la sua parte di proprietà, mentre l'altra metà è stata acquistata dalla Regione Siciliana.

Il Palazzo

La dimora, il cui impianto è tardo-quattrocentesco, è stata nei secoli ampliata e modificata.

Importanti lavori di restauro conservativo sono stati eseguiti in tutta la superficie del Palazzo. Di particolare interesse è la sala da ballo dal soffitto affrescato da Giuseppe Crestadoro, raffigurante "La Gloria del Principe Virtuoso", la cui superficie, di 200 mq, si affaccia sulla terrazza fiorita.
Il Palazzo Ajutamicristo è Monumento Nazionale e fa parte dell'Associazione Dimore Storiche Italiane.

La Visita
L'accoglienza è curata personalmente dai proprietari, che abitano stabilmente il palazzo.


 

 

 

sec. XV - Palermo

Tipo di escursione:

Visita privata, su prenotazione, per piccoli gruppi precostituiti, minimo 6 persone

Trasporto:

E' possibile prevedere il trasferimento con autista e auto privata

Periodo: tutto l’anno - solo su prenotazione


Durata:
 1 ora circa


Quota: 
su richiesta


Incluso:
visita del Palazzo curata personalmente dai proprietari con drink
___________________________


 palazzoajutamicristo5

___________________________

Il Palazzo è disponibile per accogliere pranzi privati, cene di gala e lezioni di cucina tipica siciliana nella bella cucina storica del palazzo.

Il loggiato quattrocentesco e la terrazza fiorita denominata "Cortile del Petrosino", che si affacciano su due grandiosi cortili ricchi di palme esotiche oleandri e banane, possono essere utilizzati per esclusive colazioni.

___________________________

Info & prenotazioni

telefono copy 1.png +39 091583728     mail copy 1.pngQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.






 

Share

Copyright © 2013-2018 Private Sicily di Lai Viaggi S.r.l. - P. IVA 00772170825. Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, del contenuto presente in questo sito è vietata.

tel: +39091583728 - fax: +39091589995 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.